IMG_0586_edited_edited_edited.jpg

ARTE E CURA DI SE'

La via dell’arte come percorso di crescita personale

Seminari di cura si sé
Laboratorio di pratica artistica personale 
Incontri creativi ecc e

Pendenza

Formazione in

Pensare fuori dalgi schemi è. da fare ... 

arte è una via di conoscenza, una strada maestra che porta verso sé stessi. E’ una via che possono percorrere in molti (continua)

debole bagliore

Formazione in modalità mista (in presenza e online su piattaforma Zoom)

L’arte è una via di conoscenza, una strada maestra che porta verso sé stessi. E’ una via che possono percorrere in molti (continua)

abstract gradiente

Fai germogliare il seme dell’arte

Laboratorio creativo di Arte e cura di sé

Tre incontri di due ore ciascuno a Vedano Olona o online su piattaforma Zoom

Abstract colorful

ATELIER DEL NON SAPERE

ATELIER

La parola si riferisce al luogo del fare creativo. Creiamo innanzitutto un luogo dove possiamo raccogliere le idee, confrontarci e lavorare insieme. Questo luogo può essere uno spazio fisico condiviso dove incontrarci ma anche uno spazio personale dedicato – un angolo di una stanza, un tavolo, una tavola di legno su cui fissare dei fogli. Per alcuni potrà persino essere il proprio smartphone, un luogo virtuale, una stanza su Zoom dove incontrarci e attuare uno scambio ma soprattutto l’Atelier del non sapere è un luogo della mente dove poter operare in libertà. E’ soprattutto a quest’ultimo che dedicheremo interesse e cura.

 

NON SAPERE 

Il non sapere si riferisce qui alla capacità di sospendere ogni sapere e restare in ascolto del processo. Naturalmente questa sospensione è possibile grazie all’acquisizione di saperi, all’avere cioè prima attivato la mente alla ricerca di informazioni e soluzioni su quanto stiamo cercando, portandola fino al limite oltre il quale non può andare. E’ una cosa diversa dall’ignoranza, è piuttosto saper riconoscere che il nostro sapere ha bisogno del contributo di forze non consce, per creare; è far collaborare l’intuizione e il pensiero logico; è approcciarsi con apertura e curiosità alle esperienze.

 

PRATICA ARTISTICA

La parola pratica rimanda all’idea di un’attività che fa acquisire esperienza diretta di qualcosa, e che si ripete nel tempo. Ci riferiamo a una pratica creativa da svolgere con regolarità. Molte persone sentono il desiderio di esprimersi creativamente ma non sanno come tenere vivo l’impulso creativo. Si bloccano ostacolati dal pensiero di non essere portati, di non essere abbastanza creativi e questo li porta a non credere in quello che fanno. Si può imparare a superare i blocchi dedicandosi a una pratica artistica che può aiutare a comprendere la relazione con se stessi e con il mondo, capire quello che ci succede, elaborarlo e trasformarlo.

 

CONOSCI TE STESSO

Conosci te stesso attraverso la pratica artistica. Portare avanti una pratica artistica ha a che fare con la cura di sé, soprattutto se mentre si lavora si osserva quello che succede dentro di sé. Si può notare quanto l’ego interferisca con il giudizio e le aspettative. Si può imparare a neutralizzare Il giudice, il censore, il perfezionista, il vergognoso, l’esibizionista che agiscono dentro di noi, si può creare un dialogo con l’inconscio. L’arte è uno specchio della nostra condizione, sia a livello personale che sociale.

Formazione in modalità mista (in presenza e online su piattaforma Zoom)

PRESENTAZIONE

Dove

Scuola di cura di sé, Via del Polaresco 24, Bergamo e online su piattaforma Zoom.

 

Incontri preliminari

Fai germogliare il seme dell’arte

Laboratorio creativo di Arte e cura di sé

Tre incontri di due ore ciascuno a Vedano Olona o online su piattaforma Zoom

 

Incontri di gruppo in presenza

Si lavora in gruppo, ogni due settimane, come da calendario allegato.

 

Incontri di gruppo online

È possibile assistere al corso in modalità online, verrà dedicato uno spazio nel gruppo anche a chi non può essere presente, compatibilmente con il mezzo elettronico.

 

Incontri individuali

Da fissare con il docente.

 

Costi

Tre incontri introduttivi di gruppo della durata di due ore ciascuno – 6 Ottobre, 29 Ottobre, 3 Novembre 2022, Vedano Olona: 30,00€

Incontri di gruppo in presenza e online, pacchetto di 5 incontri per un totale di 10 ore: 120,00€ (100,00€ per gli iscritti alla Scuola di cura di sé) – da Ottobre.

1 incontro personale, opzionale, di 50 minuti con la docente, da fissare tramite mail o telefono se si desidera una revisione personale e accurata del lavoro: 60,00€.

Iscrizione annuale all’Associazione dialogico dialettica:10,00 € annue

 

Iscrizione Compila il form all’indirizzo con i dati personali e versa la quota …

 

Richiedi informazioni

Scrivi a: segreteria@scuoladicuradise.com

Laboratorio di pratica artistica personale

DESCRIZIONE

 

L’arte è una via di conoscenza, una strada maestra che porta verso sé stessi. E’ una via che possono percorrere in molti, ciascuno al suo livello. La creatività non è più considerata una cosa per pochi, tutti possono coltivarla. Oggi sempre più persone rivendicano il diritto di uscire dal ruolo passivo di spettatore per divenire attivi – lo testimoniano il numero infinito di immagini pubblicate in rete, i video sulle attività creative, i corsi, le auto-pubblicazioni. Il web dà accesso a moltissime tecniche ma la tecnica non basta quando sopraggiungono blocchi, senso di incapacità, paura del giudizio, ipercriticismo, mancanza di direzione che possono spegnere lo slancio iniziale. La creatività ha le sue regole, il suo modo di funzionare, bisogna sapersi muovere e allenare gli atteggiamenti corretti per procedere sulla via dell’arte.

 

Obiettivo

L’obiettivo del corso è quello di aiutarti a individuare la tua tematica e le tecniche ad essa connesse, imparare ad attivare il processo creativo, neutralizzare il sabotatore interno, disinnescare i pensieri e gli atteggiamenti frenanti, sostenere la motivazione per portare avanti la tua pratica personale. Come accade per molte attività umane, più vai avanti e più cose scopri, più ti appassioni e più la materia diventa interessante. L’atto creativo comporta la capacità di attivare un processo e di lasciare che si sviluppi. Il corso è una palestra che ti fa crescere artisticamente e personalmente. Attraverso il lavoro personale, gli incontri in aula (fisica o virtuale) e lo scambio con gli altri partecipanti puoi vedere alcuni aspetti del tuo modo di operare e di te stesso, esprimerti, trasformarti, crescere.

 

Modalità

Dando fiducia al proprio sentire, ai propri interessi e al proprio modo di operare sviluppiamo nel gruppo un lavoro personale, autobiografico inteso in modo ampio. Non significa necessariamente che devi mettere te stesso al centro della scena, significa che stai parlando di te attraverso l’opera, stai raccontando o mostrando qualcosa di te - un’esperienza, un vissuto, un sentire e questo aspetto viene restituito dall’opera. L’opera parla, se la sai ascoltare racconta molto di te, anche cose che non pensavi di aver trasmesso. Per questo durante il corso dedichiamo spazio a una fase preparatoria, a una fase espressiva e a una fase finale di ascolto e di lettura dell’opera.

Ciascuno di noi ha una modus operandi che sente suo, per scoprire qual’è può essere necessario provarne diversi. Durante i primi incontri ti saranno di volta in volta proposte delle esperienze e dei temi e ai quali ispirarti. Potrai sperimentare il lavoro con la fotografia, la performance, l’installazione, la scrittura, il disegno, la pittura, il video e altro, proverai varie tecniche e potrai inventarne di nuove e, soprattutto, potrai trovare quelle più adatta a te.

Guarderemo insieme immagini di opere di artiste e di artisti, in modo da aumentare la tua conoscenza del contemporaneo, comprendere e assimilare i modi operativi e soprattutto le logiche che hanno portato gli autori a sviluppare una data opera in un determinato modo.

Toccheremo temi quali: Arte come via d’indagine. Arte come biografia. Arte come espressione. Arte come esperienza. Arte come meditazione. Arte per migliorare l’autostima. Arte come cura. L’aspetto autobiografico dell'opera. Arte e memoria. L’identità. Il reale. Il vuoto. Il pieno. Il non sapere. L’intenzione. La sospensione. L’ascolto. La percezione. L’immagine.

Our Clients