CORSI A ORIENTAMENTO ESISTENZIALE

CORSO DI ANALISI DIALOGICO-PROCESSUALE

Corso biennale rivolto a chi, già Counselor Professionista, vuole ulteriormente approfondire le proprie competenze di cura con approccio dialogico-processuale. Al termine del corso è possibile ottenere il diploma di Analista Dialogico-Processuale che consente l'iscrizione alla SICAE - Società Italiana Consulenti e Analisti esistenziali.

I due corsi corrispondono, nella nostra scuola, a due livelli di un unico percorso: di base per il counseling, avanzato per l'analisi dialogico-processuale. L'approccio è il medesimo, e non si tratta, nel corso avanzato, di acquisire competenze diverse, ma solo di approfondire quelle già oggetto di formazione nel corso base. La differenza sostanziale consiste nel fatto che il corso base, di settecento ore, fornisce la preparazione per un lavoro limitato nel tempo e negli obiettivi, mentre il corso avanzato, di altre settecento ore, mette in grado di uscire nel mare aperto della cura di sé e del sé senza limiti di tempo e di profondità.

CORSI DI CREATIVITA'

Corsi e laboratori sul processo creativo, seminari e incontri esperienziali rivolti a persone interessate a sviluppare la creatività e ad avvicinarsi agli elementi essenziali della cura di sé.

I corsi della nostra scuola puntano a sviluppare le capacità di cura di sé che sono competenza di ogni essere umano. Il counselor e l'analista dialogico-dialettico basano il loro operato sulla capacità di autoregolazione del processo di cura e a differenza del medico o dello psicoterapeuta non trattano malattie o disturbi né risolvono problemi, ma si dedicano al compito di risvegliare, attivare, formare, nutrire le capacità latenti in ogni essere umano.​

 

Il primo obiettivo della scuola è quello di mettere le persone in condizione di prendersi cura di sé e della rete di relazioni in cui si vive, in una prospettiva di formazione personale e interpersonale permanente. Il secondo obiettivo è quello di fornire una preparazione adeguata per lavorare come counselor o analista anche a livello  professionale. Per cura di sé intendiamo la cura di sé come persona immersa in un tessuto di relazioni interpersonali, e quindi anche la cura di questo tessuto. Non ci si può prendere cura di sé senza prendersi cura anche degli altri sé con cui siamo in relazione. E se si è capaci di prendersi cura delle altre persone, lo si deve poter fare anche professionalmente, se si vuole.

La cura di sé è da noi intesa essenzialmente come un cammino di conoscenza e trasformazione. Questo è sempre stato, soprattutto nell'antichità, il compito fondamentale della filosofia. Anche la psicoanalisi e l'attività artistica possono essere intese come forme di filosofia pratica, cioè come modi particolari di conoscenza e trasformazione di se stessi.

La cura di sé, e del tessuto relazionale in cui ogni individuo si trova immerso, è basata sull’applicazione dei fattori comuni a tutte le relazioni d’aiuto che hanno come obiettivo non la cura di disturbi medici o psicologici, ma la crescita della persona e il potenziamento delle sue risorse.

 

 

L'immaginazione come pelle 

Nicoletta Freti

Editore Lubrina, 2015

Il laboratorio di cura di sé. IL MANUALETTO

SCARICABILE ONLINE

Tullio Carere-Comes

Il counselor analista

Abbiamo inaugurato questa Scuola di cura di sé dieci anni fa. Il nome completo sarebbe ​Scuola di cura di sé e dell’altro nella relazione​, perché non è possibile prendersi cura di sé ... (vai all'articolo)

I testi dei Seminari di cura di sé

di Tullio Carere-Comes

ENTRONAUTI D'OCCIDENTE 

Volume 5

 

Scanziani ha inventato la parola entronauta per indicare un uomo o una donna che sceglie di orientare la propria vita intorno al suo principio essenziale o alla ricerca di questo principio. Tra le diverse varianti di entronautica quella proposta in questo volume, che raccoglie i seminari tenuti nel 2014, aggiunge al tema base di Scanziani un elemento che non troviamo presso i suoi asceti: l’importanza cruciale della rete relazionale, dei compagni di un viaggio dei compagni di un viaggio in cui ci sono pochissime speranze di riuscire a procedere da soli.

LA SECONDA NASCITA E LA SCIENZA ORIGINARIA 

Volume 4

Il filo conduttore di questi seminari unisce il tema della seconda nascita a quello della scienza originaria. La seconda nascita – intesa non come evento singolo, ma come processo – è una metafora dell’uscita dell’uomo dal guscio egoico che lo racchiude e protegge nell’esistenza ordinaria per venire al mondo che gli è proprio, cui originariamente appartiene. 

 

LA SCIENZA DELLA CURA DIALOGICO-PROCESSUALE

Volume 3

 

Questo terzo volume raccoglie i seminari tenuti presso la Scuola di cura di sé nel 2012. Già nei primi due volumi avevo segnalato la tendenza del campo della cura a dividersi in due settori abbastanza nettamente distinti, nonostante la presenza di forme intermedie: uno tecnico-procedurale, basato sulle evidenze prodotte dalla ricerca empirica e apparentato alla evidence-based medicine; l’altro dialogico-processuale, il cui fondamento non è la ricerca empirica, ma l’attenzione al contesto, l’ascolto del processo, la cura indefessa del dialogo. 

IL CAMMINO DEL RISVEGLIO

Volume 2

Lo stretto legame della psicoanalisi con la filosofia e l’arte rimarca la distanza dalla medicina e dalla psicologia (intesa come scienza empirica della psiche), e quindi dalla tendenza alla medicalizzazione e psicologizzazione che oggi avanza impetuosamente. La psicoanalisi laica è certamente terapeutica, ma non nel senso della psicoterapia che la legge italiana riserva a medici e psicologi. Essa non ha nulla o quasi nulla a che vedere con ciò di cui si occupano le scienze mediche e psicologiche.

LA CURA DI SE' NELLA RELAZIONE D'AIUTO

Volume 1

"Il Verdetto di Dodo" allude, scherzosamente ma non troppo, al fatto che tutte le psicoterapie funzionano pressappoco allo stesso modo, perché i fattori efficaci sono soprattutto quelli comuni a tutte le relazioni di aiuto, e indipendenti dalla teoria e dalla tecnica del terapeuta. Questi fattori si attivano spontaneamente in tutte le relazioni di aiuto, come risposta ai bisogni fondamentali di crescita e potenziamento delle risorse del sé o della persona.

Scuola di cura di sé

Via del Polaresco 24. Bergamo

Piazza Aspromonte 15. Milano